Guido's Hannah-Racing Journal

This is the Blog page of Guido Cantini and his boat Hannah of Cowes. Together they will participate in the Golden Globe Race 2022 in a quest to sail around the world single handed, non-stop and unassisted in the footsteps of Robin Knox-Johnston.

Notizie dall' Atlantico - giorno 6

Dopo le pur ottime 161 miglia di due giorni fa è continuata la risalita contro vento verso Plymouth.
Le percorrenze giornaliere di 134 e 117 miglia dei giorni successivi non sono state altrettanto buone, complice anche il vento leggero e a tratti assente, cosa che ci ha obbligato a procedere a motore.
Il piccolo 27 cavalli di Hannah ha delle prestazioni dignotose in totale aasenza di vento e mare, spingendo la barca a circa 5,5 nodi. Ma appena le condizioni diventano anche di poco più ventose e il mare si increspa, i nodi diventano 4,5, e con vento a dieci nodi le prestazioni diminuiscono ancor di più e la velocita non supera i 3-3,5 nodi. Perciò da quel momento si inizia ad andare a vela, il che sarebbe fantastico se potessimo procedere diretti verso la meta ! Noi tuttavia, non abbiamo questo privilegio e ci tocca "bordeggiare" ossia risalire il vento affrontandolo a un angolo di circa 40 gradi rispetto alla direzione dello stesso, procedendo a zig-zag. Cosi facendo però si raddoppia la distanza e di dimezza la pazienza, ed è in questo momento che nasce l'ossessione per la VMG!
Cos'è la VMG, vi chiederete ? VMG è l'acronimo per Velocity Made Good, ossia di quanta distanza ci siamo effettivamente avvicinati alla nostra meta.
Prendendo come esempio le famose 161 miglia di due giorni fa, la nostra VMG di giorata è stata di sole 70 miglia nautiche. Questo perche dovendo bordeggiare appunto, la distanza che percorriamo si raddoppia rispetto a quella con cui ci avviciniamo effettivamete alla nostra meta. Quesrto per fortuna avviene solo quando bisogna risalire il vento. Alle altre andature, grazie a Dio, distanza navigata e VMG spesso corrispondono.
Comunque tutto questo pippotto per dire che bolinare per giorni e giorni è una gran rottura che non auguro a neanche al mio peggior nemico ! Ma su questo punto mi sono già dilungato nell' ultimo post e vi risparmio la descrizione dettagliata. Comunque se vedeste le mie contorsioni mentre cerco di scrivere questo breve racconto capireste cosa intendo.
Se noatate la nostra posizione sulla carta geografica di questo blog,vedrete che ci siamo allontanati parecchio dalla costa, questo perche spero, più o meno all' altezza di Capo Finisterre, di agganciare il flusso occidentale generato da una bassa pressione che ci spingerebbe diretti verso Plymouth. Rimaniamo a vedere come si evolve la cosa.
Nel frattempo buon vento a tutti e soprattutto, che non sia di bolina !
Guido


Comments